Sanantonio42

close

CORSO PER DJ 2017-2018

5 ottobre / By Matteo

Sanantonio42 e Medicine Records, in collaborazione con Music Academy Pisa, organizza a partire dal 17 Ottobre 2017, il nuovo corso per DJ 2017-2018 di 30 ore, adatto sia ai principianti, sia a chi ha già dimestichezza con le attrezzature e vuole migliorare tecnica e conoscenza.
Il corso si svolgerà tutti i martedì dalle 20 alle 22 presso l’auditorium di Music Academy, in via Carducci 62 loc. La Fontina San Giuliano Terme Pisa.
Sono 15 lezioni di 2h l’una, sia di teoria che di pratica, su strumentazione analogica e digitale delle migliori marche (Pioneer, Technics, Rane/Serato, Native Instruments/Traktor, DjTech,AKAI, Denon).
Il costo del corso è di 280 € comprensive di iscrizione alla scuola di musica.

Programma del corso:

1) Storia del DJ: la genesi, la radio, il vinile e i suoi formati, la discoteca, i libri e i documentari di maggior importanza sulla figura moderna del disc-jockey.
2) Panoramica approfondita delle attrezzature del DJ. Il Set-Up: mixer, giradischi, CDJ, amplificazione, registratore-masterizzatore.
3) Le basi della musica: i generi musicali, tempo (BPM), pitch -controller, armonia, tonalità.
4) Come costruire una selezione per il dancefloor e una sonorizzazione da accompagnamento. Oggi il Dj non lavora solo nei club o nelle discoteche, ma è chiamato anche per sonorizzare mostre, sfilate di moda, inaugurazioni e happening artistici.
5) Tecniche di mixaggio: beat matching, cutting up, equalizzazione, effetti.
6) Le “battaglie” tra Djs. Storia delle competizioni tra djs, dallo storico DMC-Championship al recente ITF/IDA e le gare più importanti a livello nazionale. Che cos’è l’arte del “turntablism”, mixer e giradischi utilizzati come strumento musicale vero e proprio.
7) Gestione, preparazione e performance con file digitali e player moderni (Pioneer Rekordbox). Funzioni avanzate sui player(multicue, hotcue, loop).
8) Le tecniche base di scratches e i loro inventori: baby scratch e drop.Le tecniche più avanzate di scratches: chirp, flare, crab, military cut e beat juggling.
9) Licenze digitali per svolgere l’attività di Dj, come districarsi fra SIAE, Soundreef e altri enti di gestione del diritto d’autore per l’agibilità del dancefloor. Le piattaforme interattive utilizzate per promuovere i propri set: dal mixtape e il cdmix a soundcloud e mixcloud.
10) Dj Software, sistemi DVS, controller MIDI & HID (Native Instruments). Utilizzo file digitali con il DJ software Traktor, utilizzo avanzato del software (setup, mappature midi, macrofunzioni).
11) Il DJ è anche produttore, compone remix e tracce originali. Il remix, le dub-version, e la composizione di brani campionando piccole parti dai dischi in vinile o altre fonti (breaks, campionatore,MPC AKAI, ROLAND 404, EMU SP). La storia del campionatore e perchè questo apparecchio è così importante per il DJ. Campioniamo da vinile e produciamo una song con MPC 2500 di AKAI.
12) Mixing armonico, live mashup, showcase, tools, 4 canali.
13) Esercitazione: campioniamo da vinile e produciamo un pezzo con MPC 2500 di AKAI. Rimontiamo le varie tracce del pezzo con software-multitraccia aggiungendo skit, scratches e effetti.
14) Esercitazione sui giradischi in modalità timecode con Serato DJ. Come costruire una selezione per il dancefloor e una sonorizzazione da accompagnamento. Oggi il Dj non lavora solo nei club o nelle discoteche, ma è chiamato anche per sonorizzare mostre, sfilate di moda, inaugurazioni e happening artistici.
15) Esercitazione su consolle digitale: CDJ, mixer e controller audio.

Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione da Music Academy Pisa

Chiusura iscrizioni 10 Ottobre

Docenti:
Marco Dragoni (Sanantonio42)
Matteo Chelini (Sanantonio42)
Federico Lazzerini (Medicine Records)
Dante Marco Lupi (Dj L)

x
social share