Sanantonio42

close

N.W.A. – STRAIGHT OUTTA COMPTON

Artista: N.W.A.
Titolo: STRAIGHT OUTTA COMPTON
Formato: LP
Etichetta: UNIVERSAL
Prezzo: 23 €

info & order records@sanantonio42.it

N.W.A. – STRAIGHT OUTTA COMPTON (UNIVERSAL)
recensione by Marco Dragoni

Straight Outta Compton è il primo album degli N.W.A. E’ considerato tra i dischi più importanti del Rap e l’album che ha consacrato il successo commerciale del sotto-genere conosciuto con l’appellativo di Gangsta Rap.

Pensare al Gangsta Rap come al genere musicale che tratti esclusivamente argomentazioni riguardanti la vita malavitosa dei gangsters afroamericani è decisamente sbagliato, in verità con questo termine si vuole descrivere un rap estremamente autentico, che racconta la vita nel ghetto senza tante sottigliezze.

Scossi dai fatti accaduti in questi giorni a Minneapolis, è doveroso parlare di questo disco soprattutto per quanto riguarda i suoi contenuti politici e sociali, piuttosto che della sua, pur di fondamentale importanza (per l’ispirazione trasmessa ancora oggi), valenza musicale.

I temi trattati ne fanno un disco tra i più politicizzati ed espressivi del disagio che vive quotidianamente la comunità afro-americana. La traccia più conosciuta è certamente F##k Da Police, in cui appare la rabbia per l’incessante discriminazione subita a causa dell’abuso di potere delle forze dell’ordine verso i membri della comunità. Nei testi di Ice Cube, l’elemento del gruppo con il flow più affilato, si ritrova il senso di frustrazione dei ragazzi neri poveri dei quartieri periferici di Los Angeles, quasi costretti ad arruolarsi nelle gang, “organizzazioni” nate e sviluppatesi in strada, che diventavano modelli da seguire in mancanza di figure paterne, che troppo spesso si ritrovano in carcere lontane dal nucleo familiare.
Dope Man è un attacco contro l’abuso di cocaina, sostanza “tutelata” dai poteri forti del sistema come mezzo di controllo personale, causa della prepotente diffusione del crack tra i giovani di colore. Express Yourself, unica traccia dove rappa Dr.Dre, autore tra l’altro di quasi tutta la produzione musicale, è una denuncia della censura delle radio e della libertà di espressione. Per dovere di cronaca dal punto di vista sonoro, va citata anche la traccia Something 2 Dance 2 , l’unica canzone da party del disco, prodotta da Arabian Prince, uno dei membri fondatori, artefice dei primi singoli, ma allontanato dal gruppo prima dell’uscita dell’album per divergenze artistiche con Dre.

Per concludere è fondamentale il fatto che questo album segni la rivalsa, geograficamente parlando, della costa ovest all’interno del movimento Rap, fino a quel momento concentrato esclusivamente intorno a New York. Compton, fino a quel momento quartiere di Los Angeles abbastanza anonimo, diventa l’epicentro del Rap made in West Coast.

E’ importante ribadire l’importanza di questo album come fonte di ispirazione per molta della musica odierna, e si fatica a credere che al momento della sua uscita il disco abbia avuto delle difficoltà notevoli riguardo alla sua promozione e che, la sua canzone più famosa, rischiasse di non essere nemmeno registrata.

Buon ascolto.

x
social share